FEDERICO FERRARIS

Curriculum

“L’approccio mini invasivo nelle riabilitazioni estetiche per il mantenimento della vitalità pulpare”

I grandi progressi dell’endodonzia oggi ci permettono di avere casi clinici restaurativi con
importanti predicibilità e longevità ma, rispetto al passato, sempre di più in ambito di
restaurativa adesiva il clinico può prevedere di restaurare uno o più elementi dentari con un
approccio conservativo e, in molti casi, ultra conservativo, garantendo il mantenimento della
vitalità pulpare unito ad un’affidabilità funzionale, ad una elevata resistenza e ad una resa
estetica ottimale.
Gli elementi che fanno sì che si possa perseguire questa tipologia di approccio sono
certamente da imputare alla tecnica di preparazione, ai materiali da restauro utilizzati, al
protocollo di cementazione adesiva usato ma, su tutti questi elementi, c’è un fattore che
diventa determinante perché possano essere gestiti al meglio: la progettazione.
Infatti, in ambito di restaurativa estetica e funzionale, dedicare tempo ad una progettazione
accurata per poter effettuare ogni singolo passaggio clinico in coerenza con i moderni
approcci restaurativi dà molti vantaggi al clinico e al paziente, uno di questi è la
preservazione dentale e, di conseguenza, il massimo rispetto dell’organo pulpare.