Home » pazienti » Faq: Domande Frequenti sull'Endodonzia » Salvare o non salvare il dente

Salvare o non salvare il dente

Vorrei sapere se vale la pena salvare un dente oppure
non succede nulla se rimango con uno spazio vuoto…

Risposta:

La perdita di una parte anatomica si chiama mutilazione anche nel caso di un “semplice” dente. Nella nostra vita sociale usiamo i denti non solo per triturare il cibo, ma anche (e forse soprattutto) per sorridere, presentarci integri, giovani e forti, per esprimerci bene con le parole senza difetti di pronuncia, per mantenere il nostro viso giovane e senza cambiamenti d’aspetto (basti pensare ai profondi mutamenti di fisionomia di chi ha perso i denti). Per un dente “del sorriso” tutto questo è facile intuirlo, ma anche la perdita di uno o più denti posteriori “fuori vista” ha effetto su tutti gli altri denti, portando a inclinazioni e all’usura anche dei denti anteriori – che normalmente non si consumano proprio perché protetti funzionalmente dai molari. Salvando un dente, oppure sostituendolo in tempi brevi, questi cambiamenti vengono evitati o minimizzati. Se si lascia che abbiano luogo assestamenti importanti potrebbe risultare poi molto difficile porvi rimedio.

Vuoi Approfondire l’Argomento? Chiedi al Dentista-Endodontista della tua città più vicino a te!

Cliccando il collegamento sopra riportato si accederà al motore di ricerca di tutti i dentisti Endodontisti associati alla Società Italiana di Endodonzia (SIE).
This entry was posted in Faq: Domande Frequenti sull'Endodonzia and tagged , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.